Categorie
########

Perché le morti aumenteranno

Le morti aumenteranno, lo stanno già facendo significativamente.

Gates nel 2018 aveva quantificato 33 milioni di morti in 6 mesi. Anche se siamo appena ad 1 milione di morti questa gente non parla mai a vanvera e poiché l’agenda del NWO ha già stabilito la data fine pandemia alla fine del 2021, per tenere in piedi la baracca servono morti. Non importa se siano morti veri o falsi. Io spero che semplicemente continueranno a contare covid i morti di cancro o di vecchiaia perché sono convinto che se questo meccanismo fosse smascherato e osteggiato, “qualcuno” spargerà di nuovo il virus “buono” o una variante più mortale.

L’obiettivo finale sembrerebbe il vaccino, questo è chiaro, ma non soltanto per ragioni economiche. La mia sensazione è che il vaccino gli permetterà di sterilizzare silenziosamente la popolazione e di raggiungere così gli obiettivi di riduzione auspicati per il 2050.

Quello che ho appena scritto sarà bollato dai più come una panzana complottistica ma la riduzione della popolazione è una problematica reale su cui la scienza si esprime in continuazione e si esprime auspicando un controllo delle nascite, soprattutto in India ed in Africa.

Se fosse vero, come io credo, quanto asserito da https://www.disinformazione.it/memorandum200.htm lo studio su come implementare la riduzione della popolazione parte da lontano.

Gates ( il cui papà è stato addirittura il capo planned parenthood ) nel 2010 ne ha parlato, Rockfeller nel ha parlato all’ONU nel 2016 ed il percorso è stato tracciato.

Quello che ancora non è chiaro è il modo in cui saremo selezionati, salvati od eliminati se non riusciremo in qualche modo a subire passivamente queste decisioni piuttosto che affrontare il problema democraticamente ed eticamente insieme.

Categorie
########

I numeri in cui sperano

Continua a pieno regime la macchina del terrore che inventa 17enni in terapia intensiva: https://www.bufale.net/17enne-positivo-al-covid-poi-negativo-poi-e-leptospirosi-cosa-sappiamo/

che aggiunge morti a casaccio https://www.ilprimatonazionale.it/cronaca/morti-guariti-virus-conteggiati-come-positivi-stupefacente-rivelazione-iss-166278/ o che li conteggia anche senza il tampone, così sulla fiducia (https://www.meteoweek.com/2020/08/29/padre-perso-vita-cause-naturali-classificato-covid-cpe/).
Zaia confessa  che se una volta il tampone ė positivo anche se sei negativizzato e muori di incidente stradale vieni contato covid https://youtu.be/2lx2O8XW6fE eppure quello che appassiona i più ė la prostatite di Briatore.
Contagi da capogiro individuati con un numero record di tamponi ogni giorno producono una bassissima letalità ormai da diverse settimane ma gli ortodossi del coronavirus non intendono allentare la presa.
Mi chiedo quale sia la soglia psicologica, il magic Number per convincere la gente che il rischio ora ė diminuto, e che si può riprendere a vivere quasi normalmente; che anche se si ė contagiati cė una bassa probabilità che finisca male. Questi numeri sono compatibili con una rapida immunità di gregge considerando il momento ad un basso costo di vite.
Forse abituati agli allarmismi sistematici oramai pretendono 0 contagi 0 terapie intensive e 0 morti ma purtroppo oramai questo virus fa parte della nostra storia ( anche se è da chiarire meglio come sia cominciato ) e qualcuno raramente nel mondo ne morirà sempre.
Ora non pretendo che i più si accorgano che c ė un tentativo in atto di aumentare il controllo globale sulla popolazione e  di instaurare un governo mondiale, ma credo che troppe coincidenze strane dovrebbero almeno suscitare qualche dubbio sulla genesi e sulla gestione di questa pandemia.
Mi accontenterei che  almeno si cominciasse ad avvertire una qualche differenza tra 1000 e passa morti al giorno e 5,  sarebbe gia un piccolo inizio.

Categorie
########

Coprifuoco

Nonostante i dati incoraggianti sul numero dei decessi giornalieri di persone che hanno anche il covid ( oltre alle patologie vere causa della morte ) il regime totalitario sanitario ha imposto il coprifuoco. Di fatto si scoraggiano i contatti umani, si cerca di limitare lo svago ed il divertimento perché il focus deve essere sulla paura. Il coprifuoco è iniziato dalle 18 alle 6 ( come se il virus avesse un orario ).
Stanno preparando il terreno per un nuovo lockdown che secondo me arriverà in concomitanza alla riapertura delle scuole.
Come noto i consigli del CTS non sono stati applicati forse se si fosse evitata l’ecatombe applicando i loro consigli non sarebbe stato possibile instaurare il regime sanitario e non si sarebbe danneggiata abbastanza l’economia del paese. Il CTS suggeriva infatti di chiudere solo il nord e non tutto il paese ( il grosso dei casi e delle morti si ė poi verificato in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto ). 
Non ė chiaro se questa situazione sia figlia dell’incompetenza dei nostri governanti o della loro malvagità.
Zangrillo Silvestri Clementi Bassetti Tarro e compagnia non riescono a contenere il delirio di massa ottenuto con il terrorismo mediatico nemmeno con i dati ormai confortanti. L”ultima speranza per salvarci da questo scempio che sta distruggendo la nazione si chiama Clementina Forleo.  

Categorie
########

I negazionisti che non negano

Ci chiamano negazionisti. Anche se non neghiamo nulla. Anzi chiediamo che i dati, quelli veri ( https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/sars-cov-2-decessi-italia), siano pubblicizzati. Penso che tutti ammettono che da marzo a maggio c’è stata un ecatombe. Tuttavia, come è vero che c’è stata una emergenza sanitaria, è altrettanto vero che adesso, nei nostri confini questa emergenza non c’è più. Anche se i terroristi mediatici non mollano, hanno sempre più difficoltà ad ingigantire il problema, debbono ricorrere all’estero per spaventare gli italiani. L’esigua mortalità giornaliera non giustifica più le tabelline che pubblicano su cui il numero dei morti ora vengono riportati a lettere, non più a numeri ( tre ieri almeno sono più caratteri che 3 ). Nessuno nega ripeto che ci siano stati dei morti, tanti morti ma fino a maggio. Chi non dice che la situazione è cambiata è il vero negazionista. Chi non dice quanti dei 386 nuovi contagiati (scoperti con un crescente numero di tamponi ) siano stati ricoverati sta facendo un cattivo servizio al paese. Il pil è stimato -12.4% e si stimano 700 mila posti di lavoro in meno. Le istituzioni, invece di cercare di dare messaggi positivi per far ripartire l’economia allungano il periodo dell’emergenza, se così qualche impavido avesse scelto l’italia come meta ci avrà già ripensato. Danno dei negazionisti anche a medici che sono stati in prima linea ed hanno rischiato la propria pelle pur di salvare qualche vita. Ora non ci sono molti pazienti covid da salvare, adesso che per fortuna il peggio (dell’epidemia) è passato ma non ditelo ad alta voce, vi diranno che siete negazionisti, il peggio in verità deve ancora venire e ce ne accorgeremo quando la crisi economica avrà messo in povertà milioni ( non migliaia ) di persone.

Categorie
########

Emergenza ad oltranza

Finalmente il 31 luglio scadrà lo stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario legato al covid. Purtroppo però pare che i sei mesi di emergenza non siano bastati. Infatti il governo vuole allungare il periodo almeno fino al 31 ottobre. Quello che non è molto chiaro è il motivo visto che oramai non si può parlare di emergenza con 5 morti al giorno. Poiché ogni giorno muoiono di incidente stradale circa 12 persone al giorno, sarebbe più accettabile dichiarare lo stato di emergenza in conseguenza degli incidenti stradali. I media proseguono imperterriti ad alimentare il terrore su una possibile seconda ondata nonostante siano stati trovati 21 farmaci che bloccano la replicazione del virus:

https://www.nature.com/articles/s41586-020-2577-1

I medici che non si sono allineati al terrorismo mediatico galoppante vengono screditati e messi sulla graticola senza un briciolo di confronto nonostante i numeri gli diano ragione da vendere.

Oramai il buonsenso è perduto, anche il virus si è policitizzato, chi pensa che l’emergenza sia finita è un fascista mentre chi pensa alla prossima ondata è un progressista. I numeri non contano.

Categorie
########

Le tabelle che i giornali non stampano

Ogni giorno su tutti i quotidiani c’è un inquietante tabellina con il macabro conteggio + X deceduti + Y contagiati per ricordarci che il virus mortale è sempre dietro l’angolo e che i prossimi potremo essere noi.

La tabellina che però non si vede mai è quella ufficiale dell’Istituto Superiore di Sanità, non presa da QANON quindi. Quella pubblicata sopra, contiene i dati ufficiali aggiornati al 9 Luglio, qui la fonte:

(https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Report-COVID-2019_9_luglio.pdf ).

Gli sfortunati deceduti, alle cui famiglie porgo le mie condoglianze, solo per il 4% non avevano nessuna patologia pregressa. L’età media dei pazienti deceduti e positivi è di 80 anni ( di questi a mio avviso si può dire che sono morti con il coronavirus visto che il 61% di loro aveva almeno 3 delle patologie elencate qui sopra ( oltre che il virus ) ed il 20,6% ne aveva almeno 2. In pratica i morti certamente di coronavirus sono il 4%. Con questo non intendo sminuire il valore delle vite di chi purtroppo non ce l’ha fatta, ogni vita che si è perduta è una tremenda tragedia, ma se penso a quanto si stia investendo ( sia come risorse che come danno economico alla società ) su questa patologia considerando i dati ISS è a mio parere una assurdità. Per altre malattie che affliggono ragazzi giovani e distruggono intere famiglie non vedo lo stesso impegno. Forse quelle sono vittime che non fanno notizia.

Aggiungo l’esempio del Prof. Zangrillo che recentemente ha raccontato come vengono catalogati i morti di coronavirus:

<< “Il nonno di Pierino è coinvolto in un grave incidente stradale sulla tangenziale di Milano. Viene portato in emergenza in pronto soccorso, laddove oltre alle manovre di rianimazione, viene sottoposto, come tutti i pazienti, che entrano in un ospedale italiano, al tampone orofaringeo. Purtroppo, nonostante le cure, il nonno di Pierino, nel frattempo risultato Covid positivo, dopo due giorni viene a mancare in conseguenza del grave trauma subito. La causa di morte del nonno è chiara a tutti ma purtroppo verrà addebitata al virus” >>

Dimenticavo di ricordare che i morti di infarto durante il coronavirus sono triplicati in questo periodo perché per paura del coronavirus la gente non è più andata in ospedale.

Categorie
########

I test seriologici

Non c’è un errore grammaticale nel titolo, è solo una provocazione. Li chiamo seriologici perché bisognerebbe essere un poco più seri. Il 27 maggio 2020 è stato pubblicato su salute.gov.it un video relativo all’indagine sierologica:

http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioVideoNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&menu=multimedia&p=video&id=2182

L’indagine riguarda 150000 persone e dovrebbe fornire importanti dati sull’epidemia. Nel video il ministro Speranza chiede ad una addetta “Si prendono appuntamenti ?” e lei risponde “si assolutamente si” poi il ministro domanda “fino ad ora tutti dicono di si ?” e l’operatrice risponde “si, diciamo nella grande maggioranza”.

Ora non capisco come sia possibile che questa grande maggioranza di persone disponibili ad effettuare il test si sia trasformata nel 50% degli intervistati.

Non saprei se stiamo parlando di inadeguatezza del ministero nell’organizzare un’attività così delicata, oppure di carenza di personale nella croce rossa. Forse a parte l’operatrice intervistata a cui quasi tutti rispondono si, gli altri operatori sono meno bravi a convincere le persone.

Personalmente credo che l’indagine che potrebbe veramente fornire importanti informazioni sull’epidemia, sia stata un poco affossata. Si teme ci sia stato un elevato numero di contagiati che nemmeno si sono accorti di essere entrati a contatto con SARS-CoV-2 e questo potrebbe abbassare significativamente il tasso di letalità del virus ?

Poi bisogna ricordare che chi non ha gli anticorpi, non è detto non sia stato comunque contagiato infatti uno studio svedese dimostra che molti contagiati, lievi o asintomatici, hanno sconfitto la malattia semplicemente attraverso le cellule T.

Se il tasso di letalità dovesse alla fine risultare molto più basso del previsto sarebbe un problema per il governo e per la stampa: dovranno giustificare le pesanti restrizioni ed il clima di terrore prodotto fino ad oggi.

Categorie
########

Immuni deficienza

Ho discusso recentemente con alcuni amici sostenendo che tutto sommato sia l’applicazione Immuni sia il vaccino, sono entrambi dei dispositivi di sicurezza e quindi mi sembra verosimile che chi intende vaccinarsi probabilmente ha scaricato l’app. Loro mi hanno risposto che le due cose sono assolutamente diverse e che faranno sicuramente il vaccino ma non hanno scaricato Immuni perché non è abbastanza chiaro e trasparente il funzionamento. A me continua a sembrare una contraddizione perché sia il vaccino che immuni hanno come scopo la famosa immunità di gregge. In ogni caso al momento Immuni è quasi inutile perché con i 4 milioni circa di downloads realizzati ( di cui non si conosce il numero di quanti l’abbiano poi disinstallata). potrebbe intercettare a quanto ho capito, meno del 10% dei contatti a rischio. Personalmente non ho installato immuni e non farò il vaccino ( salvo imposizioni ) come il 41% del resto della popolazione italiana (almeno secondo una ricerca dell’università Cattolica). L’Università ritiene sia urgente una campagna contro le fake news che sarebbero la causa di una percentuale cosi alta di persone che non si immunizzeranno. Io invece credo che i numeri siano molto ottimistici secondo me sarà il 40% a vaccinarsi e il 60% a non farlo e questo non perché ci sono le fake news ma perché le istituzioni, le organizzazioni mondiali, la “comunità scientifica” e gli zanzarologi si sono contraddetti più e più volte e nonostante i dati in europa siano confortanti cercano di rappresentare una gravità della situazione ormai non più accettabile da molti. Se ancora si vuole prorogare lo stato di emergenza nonostante la mancanza totale di motivazioni poi la gente comincia a pensare male ( e perde fiducia anche sulla necessità ed utilità del vaccino ) ma ciò non dipende dal fatto che la generosità di Bill Gates che vuole salvare l’umanità è sospetta come scrivono spesso i miei colleghi fakenewsisti ( o taggati tali ) come ipotizza la Cattolica. Se fosse come pensa Cattolica, i siti di fact checking stanno facendo un pessimo lavoro perché pur essendo i sapienti detentori della verità assoluta non riescono a sopraffare 20 cazzari o presunti tali che ingiustamente si permettono di pensare e per giunta di divulgare la propria opinione.

Categorie
########

Numeri a caso

Ogni giorno una mole di numeri vengono sparati a casaccio nell’etere con l’obiettivo di dimostrare e/o condizionare l’opinione dei lettori. Non saprei dire se i numeri che sono stati dati in passato fossero più o meno affidabili di quelli che vedo in giro in questo periodo o se chi li propaga adesso stia dando meno i numeri rispetto a chi li abbia dati negli anni passati. Quello che mi sembra però è che ogni volta che qualcuno da dei numeri lo fa spesso in malafede cercando come detto di avvalorare la propria tesi spesso dimenticando od omettendo i numeri che lo smentiscono. Anche io siccome vista la situazione mondiale ho cominciato a dare qualche numero voglio condividerlo con chi avrà tempo e voglia di leggere quello che penso.

Categorie
########

Repubblica emergenziale fondata sui bonus

Siamo, nella fase 3 e mezzo di una pandemia che ha costretto i governi a ridurre la libertà degli individui. Ora che le cose finalmente sembrano andare meglio si cominciano a conteggiare le conseguenze delle scelte del governo che probabilmente ha salvato qualche vita me che certamente ne ha inguaiate parecchie. Ovviamente come al solito le fasce più deboli sono quelle che hanno perduto di più e quindi si è pensato prontamente ad aiutare le famiglie più in difficoltà con dei bonus senza limiti di reddito come il bonus Babysitter o l’irrinunciabile bonus biciclette che ha svuotato i Decathlon nostrani anche se di fatto ancora non esiste una piattaforma dove richiederlo. Sul bonus vacanze accettato da ben l’8% delle strutture ricettive almeno si è controllato l’isee mentre per il famigerato bonus ristrutturazioni staremo a vedere anche se ad occhio sembrerebbe si voglia aiutare maggiormente chi ha 2 o più immobili. Mentre è stato stipulato un bel contratto con AstraZeneca per l’acquisto di 400 milioni di dosi di un vaccino che non esiste ad una cifra non irrisoria ma soprattutto a pandemia quasi archiviata i cassaintegrati incrociano le dita sperando che prima di soccombere alla fame arrivi un piccolo bonifico.